ISREAL, DA 2 AL 6 MAGGIO NUORO CAPITALE DEL CINEMA

sliderCarlosTribiñoMamby_TDCF
TERRE DI CONFINE FILM FESTIVAL ARRIVA ALL’ XI EDIZIONE
28 febbraio 2018
CFF
CAGLIARI FILM FESTIVAL – UN VIAGGIO DALLA MAREMMA AL CAMERUN
11 maggio 2018

ISREAL, DA 2 AL 6 MAGGIO NUORO CAPITALE DEL CINEMA

slide2018-1
image

Un immagine del documentario “Leviathan”

La terza edizione di IsReal, Festival di Cinema del Reale “Sguardi sul Mediterraneo” – dal 2 al 6 maggio all’Auditorium G. Lilliu adiacente il Museo del Costume di Nuoro – si è aperta mercoledì 2 maggio.

Il Festival chiude domenica 6 e ha in cartellone un programma ricco di eventi, a partire dall’inaugurazione, dove è stata presentata la nuova sigla della manifestazione, a firma di Giovanni Columbu. Un lavoro che nasce dalla rievocazione della figura mitica del toro attraverso i dipinti dell’autore sardo, animati in una danza di linee e simboli.               IsReal è un Festival giovane, internazionale e aperto a nuovi linguaggi, con un’attenzione particolare rivolta al cinema realizzato dalle donne: sui 9 titoli in Concorso (tra cui un’anteprima mondiale e cinque anteprime nazionali) 5 sono firmati da giovani registe.

“Non abbiamo cercato appositamente film a regia femminile, ma tra le opere migliori del cinema del reale emerse nei più importanti festival internazionali, abbiamo registrato una nuova tendenza” – dichiara Alessandro Stellino, direttore artistico di IsReal. “Le opere delle giovani registe osano di più e non hanno paura di affrontare temi importanti con modestia e grazia, ma anche con intensa forza emotiva e visiva. Dunque non è un caso se il Concorso Internazionale di quest’anno vanta una fitta presenza di donne, alcune delle quali giovanissime: il mondo e la società sono in rapidissima trasformazione e i loro sguardi ne restituiscono con freschezza la dimensione mutevole”.

Da non perdere, questo fine settimana, almeno due eventi. In anteprima mondiale sarà mostrato Bel-79 di Olga Prusak (sabato 5 maggio, ore 18), il ritratto di Oleg, reietto di una piccola città bielorussa, noto per il suo vagabondare per le strade con un piccolo trattore. Un’indagine poetica sull’anima di un uomo i cui pensieri inquieti gli fanno varcare la linea demarcata dall’adeguatezza sociale per interrogarsi sulla perdita di unità con gli altri.

Anche il film sardo presentato fuori concorso è firmato da una donna: L’uomo con la lanterna di Francesca Lixi (domenica 6 maggio, ore 17) è la storia del bancario sardo Mario Garau, distaccato in Cina dal Credito Italiano per lavorare come funzionario della Italian Bank for China negli uffici di Tientsin e di Shanghai a metà degli anni ‘20.

Qui tutte le info per seguire il festival:

IsReal Festival

www.facebook.com/IsRealfestival/?ref=br_rs