LEGGE REGIONALE SUL CINEMA: PUBBLICATI GLI ESITI DEI BANDI PER SVILUPPO SCENEGGIATURE, PRODUZIONE LUNGOMETRAGGI, OPERE PRIME, PRODUZIONE DI CORTOMETRAGGI

LA FILM COMMISSION PUBBLICA GLI ESITI DEI BANDI “SARDEGNA OSPITALITA’ 2016”
28 Dicembre 2016
CASTING: CERCASI CON URGENZA SIGNORA OVER 60 PER SPOT PUBBLICITARIO
2 Gennaio 2017

LEGGE REGIONALE SUL CINEMA: PUBBLICATI GLI ESITI DEI BANDI PER SVILUPPO SCENEGGIATURE, PRODUZIONE LUNGOMETRAGGI, OPERE PRIME, PRODUZIONE DI CORTOMETRAGGI

Al fotofinish sono stati pubblicati oggi gli esiti dei bandi della legge cinema relativi alla produzione di lungometraggi e cortometraggi, sviluppo di sceneggiature e, per la prima volta, delle opere prime di lungometraggio. Quest’ultima in particolare è una buona notizia, migliorata dal fatto che, contrariamente a quanto si sapeva (e cioè che solo un’opera prima sarebbe stata finanziata), le opere prime finanziate sono state due.

QUI IL LINK PER VISIONARE I RISULTATI E SCARICARE I DOCUMENTI

QUI IL POST DEL SITO DELLA REGIONE

Molti autori, produttori e operatori sardi del settore erano in attesa di questi risultati, giacché il sostegno della regione d’appartenenza è una pedina importante perché un progetto possa avere chances di ricevere ulteriori finanziamenti (soprattutto ministeriali) e quindi di partire realmente con la produzione. Ci complimentiamo con i vincitori dei bandi ma anche con tutti coloro che non hanno ricevuto il finanziamento a questo giro (con molto dispiacere, visto che molti di loro, oltretutto sono soci e colleghi), facendogli i migliori auguri per il futuro prossimo dei loro progetti e invitandoli a non demordere. Come associazione continueremo nel nostro impegno nel pungolare e portare proposte alle istituzioni per far sì che le occasioni continuino a non mancare ma, anzi, si moltiplichino, e perché le normative possano essere sempre più rispondenti alle esigenze degli autori, produttori e operatori tutti dell’audiovisivo e del cinema sardo.

Dobbiamo rimarcare come aspetto negativo subito evidente (non è di certo l’unico ma è il più immediato, e la sciamo le analisi degli altri ad altri post), il ritardo con cui i bandi sono stati pubblicati e con cui, di conseguenza, ne sono stati dati gli esiti. Riconosciamo, però, lo sforzo importante fatto dall’assessore alla cultura Claudia Firino e dagli uffici dell’assessorato per far sì che i risultati fossero comunque pubblicati entro l’anno. Speriamo che già dal prossimo anno si possa porre rimedio al problema del “ritardo originale”. Come aspetto positivo (non è di certo l’unico ma è il più immediato e importante – e lasciamo anche qui le analisi degli altri aspetti positivi ad altri post), l’introduzione dell’opera prima e il fatto che per la prima volta forse dall’inizio della legge cinema, la legge viene finanziata, e vede finanziate le opere, per ben tre anni consecutivi. Questo fatto creerà, speriamo, un movimento lavorativo senza precedenti nei prossimi due o tre anni e un fermento capace di far crescere le professionalità e la filiera tutta. Speriamo che sia intenzione ferma (ma sembrerebbe così) degli uffici e della politica regionale continuare con questo trend, perché solo nella continuità può crescere e svilupparsi una filiera importante come quella cine audiovisiva, con tutti gli sbocchi professionali di cui è capace.

Abbiamo la sensazione che quest’idea un pochino, sia passata, ma non si può abbassare la guardia, occorre continuare a crederci e a far conoscere le problematiche e le possibilità del nostro settore lavorativo ed artistico.

Moviementu